1. Home
  2. /
  3. Blog
  4. /
  5. Patologie
  6. /
  7. Diverticolosi; cos’è, sintomi,...

DIVERTICOLOSI: COS’È?

La diverticolosi è una condizione patologica dell’intestino che si caratterizza per la presenza di piccole protusioni a forma di tasca o sacco, chiamate diverticoli, che possono svilupparsi in qualsiasi zona del sistema digerente. Più frequentemente colpisce il tratto sinistro inferiore dell’intestino: nell’area compresa tra il colon e il retto.

DIVERTICOLOSI: SINTOMI E CAUSE

Tra i principali sintomi della diverticolosi troviamo:

  • Stipsi
  • Diarrea (a volte alternata a stipsi)
  • Flatulenza 
  • Dolore crampiforme del tratto gastrointestinale che si riduce con l’emissione di gas o con il movimento intestinale
  • Sangue nelle feci (quando il diverticolo emette materiale ematico)

Più dell’80% dei pazienti che soffrono di diverticolosi non presenta alcun sintomo caratteristico della patologia: la diverticolite, infatti, si manifesta attraverso episodi ricorrenti di diarrea.

Il 20% dei pazienti diventa sintomatico e presenta dolore o sanguinamento quando si sviluppano complicanze infiammatorie o emorregiche.

I diverticoli sono causati principalmente da una dieta povera di fibre o ricca di alimenti raffinati e molto conditi. Assumere una scarsa quantità di fibre e di acqua determina la formazione di feci dure e secche che passano molto difficilmente all’interno dell’intestino. Durante i movimenti intestinali le pareti di quest’ultimo possono cedere, determinando la formazione di un diverticolo.

Altri fattori di rischio possono essere:

  • Stress
  • Disturbi della cistifellea
  • Fumo
  • Obesità
  • Malattie cardiovascolari

Allergie ed intolleranze possono aggravare la patologia.

La diverticolosi si riscontra maggiormente su persone che hanno un’età superiore ai 60 anni, invece, soggetti sulla trentina ne sono colpiti in maniera minore.

L’infiammazione acuta dei diverticoli intestinali, chiamata diverticolite, si manifesta attraverso sintomi quali crampi addominali e febbre.

DIVERTICOLOSI: CURE

Complicanze legate alla diverticolosi si riscontrano maggiormente su soggetti fumatori, obesi, colpiti da HIV, che usano FANS o che sono sotto cure chemioterapiche.

Le complicanze si verificano nel 15-20% dei pazienti e comprendono:

  • Diverticolite
  • Sanguinamento del diverticolo
  • Colite segmentaria associata a diverticolite

Per la diverticolosi asintomatica non vi è alcun trattamento o cambiamento dietetico.

Farmaci come i FANS e gli analgesici oppiacei possono aumentare il rischio di perforazione e sanguinamento diverticolare, se ne raccomanda l’uso solo in casi estremi e sotto parere medico.

Per quanto riguarda la diverticolosi acuta, invece, è necessario ricorrere all’intervento chirurgico.

Condividi questo articolo

Trova il Massaggiatore Professionale Diabasi® più vicino a te!

Articoli Correlati

Disclaimer:

Gli articoli contenuti in questa sezione hanno puro scopo divulgativo/informativo e non intendono sostituire il parere del medico. I contenuti di cui sopra pertanto non sostituiscono le pagine ufficiali dei corsi e dei prodotti, dove, invece, sono presenti informazioni aggiornate e dettagliate.