Afte: cosa sono, sintomi, cause e consigli

Giu 28, 2022

Afte: cosa sono, sintomi, cause., terapie, consigli, uitli, prevenzione,. oli essenziali DIABASI® Scuola Professionale di Massaggio Duilio La Tegola

AFTE: COSA SONO?

Le afte sono delle piccole ulcere edematose, estremamente dolorose, che colpiscono la mucosa della bocca.

Durante la masticazione e quando si tende a consumare troppi cibi acidi si irritano molto facilmente provocando estremo fastidio.

AFTE: SINTOMI

Inizialmente si manifesta come una piccola macchia rossa posta sulle labbra, ai lati della lingua o all’interno del cavo orale, che può trasformarsi in una vescicola dalla pellicola bianca.

Quando la vescicola si rompe si forma un’ulcera che può infettarsi per opera dei batteri.

AFTE: CAUSE

Identificare le cause della formazione di afte non è affatto semplice. Spesso consistono in un’infezione virale accompagnata da un deficit del sistema immunitario.

Nei bambini si sviluppano maggiormente nel periodo della dentizione o durante una malattia infettiva.

Negli adulti le afte si presentano per reazione di malattie gastrointestinali, stress o deficit vitaminici.

Generalmente le afte guariscono in modo spontaneo, spesso però ricompaiono anche dopo un breve periodo.

AFTE: TERAPIE

Terapie Convenzionali

Non esistono dei farmaci specifici per le afte ma solo farmaci che riducono il dolore ed evitano complicazioni.

  • Acetaminofene e Ibuprofene: farmaci antinfiammatori e antidolorifici riducono il dolore
  • Composti a base di Triamcinolone (in pomata o per sciacqui) sono molto efficaci per ridurre il dolore.
  • Collutorio a base di ibuprofene e lidocaina in caso di dolore acuto
  • Soluzione antibiotica se vi è presenza di un’infezione da origine batterica. 

Alimentazione

  • Evitare alimenti molto acidi e molto irritanti: zucchero, frutta (spremute di agrumi e succhi di frutta), cioccolata e bevande che contengono caffeina
  • Assumere verdura bollita e zuppe, alimenti che non necessitano di essere masticati
  • Se lingua e labbra risultano molto sensibili utilizzare una cannuccia per bere
  • Appoggiare sull’afta dei cubetti di ghiaccio: il freddo diminuisce temporaneamente il dolore.

Integratori Alimentari

  • Lactobacillus acidophilus e Bifidobacterium bifidum: favoriscono l’eliminazione di microrganismi nocivi prevenendo così la comparsa di infezioni
  • Vitamine del gruppo B, Vitamina C associata a bioflavonoidi
  • Zinco: favorisce il processo di guarigione della lesione ulcerosa, ha un’azione calmante e rafforza il sistema immunitario
  • Vitamina A e Carotenoidi: favoriscono il processo di guarigione delle membrane della mucosa
  • Clorofilla: ad azione disintossicante. Apporta molti micronutrienti
  • Acido folico: utile in fase acuta
  • L-lisina lontano a pasti proteici: quando l’afta è provocata da un deficit di amminoacidi

Fitoterapia

  • Aloe Vera: per sciacqui in caso di infiammazione per apportare un sollievo immediato
  • Propoli: favoriscono la guarigione e combattono l’infezione
  • Tè nero: una bustina di tè nero applicata sopra l’afta per un’azione astringente e lenitiva
  • Echinacea e Sigillo d’oro: per favorire la cicatrizzazione della ferita, diminuire l’infiammazione e stimolare il sistema immunitario

AFTE: OLI ESSENZIALI

Gli oli essenziali apportano numerosi benefici a corpo e mente, ma hanno anche delle controindicazioni! 

Ecco perché scegliere prodotti puri al 100%, chemiotipizzati e sicuri è molto importante.

Gli oli essenziali utili in caso di afta sono:

  • Olio Essenziale alla Menta Piperita
  • Olio Essenziale all’Australian Tea Tree
  • Olio Essenziale alla Lavanda
  • Olio Essenziale al Copaiba
  • Olio Essenziale al Palmarosa

AFTE: CONSIGLI UTILI

In caso di presenza di afte si consiglia di sciogliere un cucchiaio di bicarbonato di sodio in 240 cc di acqua minerale naturale e usare la miscela per fare degli sciacqui.

Il bicarbonato di sodio serve a ridurre l’acidità della bocca e promuovere la guarigione dei tessuti irritati.

AFTE: PREVENZIONE

Per prevenire la formazione di afte si consiglia di:

  • Assumere regolarmente integratori alimentari a base di probiotici, si può introdurre anche lo yogurt alla dieta
  • Assumere 20 mg di zinco in forma masticabile, in capsule o in tavolette, una volta al giorno per due mesi
  • Evitare cibi estremamente zuccherini

Condividi questo articolo

Disclaimer:

Gli articoli contenuti in questa sezione hanno puro scopo divulgativo/informativo e non intendono sostituire il parere del medico. I contenuti di cui sopra pertanto non sostituiscono le pagine ufficiali dei corsi e dei prodotti, dove, invece, sono presenti informazioni aggiornate e dettagliate.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

VIENI CON NOI

SERVIZIO ‘MASSAGGIATORE PROTETTO’

Ottieni consulenza professionale in caso di controlli delle realtà accertatrici o tentativi di rivalsa da parte di clienti.

SCOPRI

SERVIZIO ‘DIDATTICA SICURA’

Un professionista DIABASI® a tua disposizione per chiarimenti sulle Tecniche da usare di fronte a determinate casistiche.

 

SCOPRI

SERVIZIO ‘LEGGI E FISCO’

Tutte le informazioni e il nostro supporto sugli aspetti legali, fiscali e giuridici riguardanti la professione del Massaggiatore.

SCOPRI

SERVIZIO ‘DIABASI® PARLA CON IL TUO COMMERCIALISTA’

I massimi esperti DIABASI® chiariscono con il tuo commercialista le migliori soluzioni legali e fiscali per te.

SCOPRI

SERVIZIO ‘WELFARE’

Usa i Voucher aziendali per pagare la tua formazione e ottenere grandi risparmi.

SCOPRI

Potrebbe interessarti anche:

CONTATTACI