Dermatite: cos’è, classificazione, cure, rimedi e consigli utili

Mag 5, 2022

dermatite cos'è, classificazione cure consigli utili rimedi convenzionali alimentazione integratori alimentari fitoterapia fiori di bach aromaterapia

DERMATITE: COS’È?

La dermatite è un’infiammazione che colpisce la pelle. Solitamente si manifesta con eritema, edema, eruzioni cutanee, eczema, psoriasi, seborrea, nella maggior parte dei casi accompagnate da prurito.

DERMATITE: CLASSIFICAZIONE

Le dermatiti vengono classificate in diverse tipologie:

  • La dermatite da contatto: più diffusa. Causata dal contatto fisico della pelle con una sostanza irritante.
  • La dermatite irritativa da contatto: caratterizzata da un arrossamento della cute che colpisce principalmente le zone in cui è avvenuto il contatto. L’arrossamento si può accompagnare a gonfiore, prurito, dolore e, a volte, vescicole.
  • La dermatite allergica da contatto: variante della dermatite da contatto, caratterizzata da una reazione allergica (verso la sostanza irritante) che non interessa solo la cute. I sintomi possono presentarsi dopo alcuni giorni o dopo anni. La pelle, a contatto con l’allergene, reagisce con prurito intenso, eritema, edema e vescicole.
  • La dermatite da contatto foto-allergica: è una forma di dermatite provocata sia dal contatto con un allergene che dall’esposizione alla luce solare.
  • La dermatite atopica: può interessare ampie zone del corpo. Si manifesta con prurito molto intenso e bruciore. Il grattarsi può comportare la formazione di lesioni cutanee e graffi esposti a infezioni da batteri o funghi. Si pensa che possa essere legata ad una predisposizione genetica.

Vi sono anche altre forme di dermatite che determinano prurito ma che non sono causate da una reazione allergica o irritativa:

  • La neurodermatite: in cui la componente psicologica riveste un ruolo fondamentale.
  • La dermatite nummulare: comune tra le persone di mezza età, che vengono colpite soprattutto nei mesi invernali, quando la cute è più secca. È caratterizzata dalla comparsa di lesioni pruriginose a forma di moneta, rilevate o crostose.
  • La dermatite da stasi: colpisce gli arti inferiori. Caratterizzata da una disfunzione circolatoria che rende difficile il ritorno del sangue venoso al cuore, causa gonfiore attorno alle caviglie e ispessimento della cute che in genere si presenta tesa e dura. I problemi circolatori possono causare anche infezioni e ulcere. La presenza di vene varicose può aggravare questa patologia.

Anche la psoriasi, seborrea e l’eczema sono forme di dermatite.

DERMATITE: CONSIGLI UTILI

Di seguito riportiamo alcuni consigli per prevenire o curare la dermatite:

  • Pulire sempre la pelle trattandola con delicatezza. Evitare quindi detergenti aggressivi o lozioni troppo grasse, e utilizzare solo prodotti ipoallergici. Per bagno o doccia usare solo acqua tiepida perché l’acqua bollente tende a seccare la pelle e a renderla più vulnerabile
  • Indossare indumenti comodi e puliti fatti con fibra naturale per far si che la pelle respiri. Regolarsi nel vestire perché l’eccessiva sudorazione può peggiorare la patologia
  • Evitare di grattarsi per impedire che la dermatite si espanda e per impedire l’insorgenza di infezioni

DERMATITE: CURE

Vi sono diversi rimedi per curare la dermatite:

Rimedi convenzionali:

Individuare, come prima cosa, l’origine della dermatite, attraverso diversi esami indispensabili in caso di concomitanti infezioni batteriche, fungine o parassitarie.

L’uso di steroidi per via orale o per via topica, costituiscono il trattamento più usato nella cura di molti tipi di dermatite. Farmaci cortisonici come il fluocinolone, il prednisone e il triamcinolone sono molto utili ma vanno usati solo sotto stretto controllo del medico. Questi sono molto potenti e vanno assunti per un periodo limitato di tempo, in quanto possono alterare le normali difese cutanee e possono comportare modifiche della pelle (colore). Il cortisone viene assorbito dal corpo anche quando viene usato per via topica mantenendo gli stessi effetti collaterali del cortisone assunto sotto forma di compresse o punture.

Nel caso in cui gli steroidi non risultino efficienti, il medico può prescrivere un farmaco antifungino e/o antibatterico da assumere sia per via orale che topica.

Gli antistaminici come la difenidramina o l’idroxina possono essere utili per alleviare il prurito persistente, tipico di molte forme di dermatite. Questi farmaci si assumono per via orale e possono provocare sonnolenza (molto utile quando non si riesce a riposare per via del forte prurito).

Per alcuni tipi di dermatiti, tranne quella foto-allergica, l’esposizione ai raggi ultravioletti può migliorare l’irritazione cutanea soprattutto quando questa interessa mani e piedi.

L’uso quotidiano di creme idratanti ed emollienti è di fondamentale importanza per soggetti che soffrono di dermatiti recidivanti.

Alimentazione:

Cercare di capire se qualche alimento, che si sta assumendo, sia la causa di qualche intolleranza o allergia, che possa portare al peggioramento del caso clinico. Tra i cibi che possono provocare allergia troviamo i prodotti caseari, gli alimenti che contengono glutine, i crostacei, il kiwi e gli agrumi.

Una carenza di biotina (vitamina del gruppo B) è spesso associato a cute secca e desquamata. Introdurre alimenti, come la soia, l’aglio, il sesamo e l’orzo (se non si è allergici al glutine) apportano all’organismo una buona fonte di biotina.

Integratori alimentari e fitoterapia:

Le vitamine del gruppo B sono molto utili per mantenere in salute la pelle.

L’olio di fegato di merluzzo è un efficace antinfiammatorio.

L’olio di enotera e l’olio di semi di lino sono ricchi di acidi grassi essenziali che ammorbidiscono la pelle e aiutano a ridurre l’infiammazione.

La vitamina A e i Carotenoidi sono indispensabili per la salute della pelle.

Lo zinco promuove tutti i processi di guarigione.

Fiori di Bach: 

Chicory per riacquistare l’autostima

Crab Apple se i problemi cutanei creano particolare disagio

Holly per attacchi d’ira

Impatients per risolvere gli stati di impazienza e di irritabilità

White Chestnut per chi ha pensieri di tipo ossessivo

Aromaterapia:

Gli oli essenziali stanno prendendo sempre più spazio nella vita quotidiana delle persone. Sono prodotti puri, estremamente compatibili con l’organismo. Possono essere utilizzati anche in concomitanza ad altre cure mediche.

Vediamo ora come utilizzare queste sostanze preziose in caso di dermatite:

Olio Essenziale alla Lavanda, Olio Essenziale al Ylang Ylang, Olio Essenziale al Frankincense, Olio Essenziale al Palmarosa, per ridurre l’infiammazione e il prurito. si consiglia di prepararsi dei bagni o degli impacchi con uno o più (fino a tre) di questi oli essenziali. Per realizzare un balsamo idratante e benefico per il corpo, potete aggiungere gli oli essenziali scelti all’olio di jojoba e all’olio di cocco.

Proprio perché gli oli essenziali sono dei piccoli ma potentissimi alleati, si raccomanda sempre di fare attenzione durante l’uso, sia con le quantità che con la scelta di prodotti più indicati.

Condividi questo articolo

Disclaimer:

Gli articoli contenuti in questa sezione hanno puro scopo divulgativo/informativo e non intendono sostituire il parere del medico. I contenuti di cui sopra pertanto non sostituiscono le pagine ufficiali dei corsi e dei prodotti, dove, invece, sono presenti informazioni aggiornate e dettagliate.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

VIENI CON NOI

TIROCINIO PRATICO

Partecipa a Eventi di prestigio come Sanremo e la Mostra del Cinema di Venezia per fare tanta pratica di Massaggio aumentando la tua reputazione e professionalità.

DIPLOMA DA 1000 ORE

Siamo l’unica Scuola in Italia ad offrirti il migliore e più completo Percorso per diventare un Massaggiatore Esperto anche se parti da zero.

LAVORO IMMEDIATO CON IL ‘SERVIZIO LAVORO DIABASI®’

Ti diamo Lavoro in una delle nostre oltre 200 Strutture Convenzionate, ti forniamo Referenze gratuite per lavorare altrove e ti aiutiamo nell’inserimento in una Struttura vicino casa tua.

Potrebbe interessarti anche:

Federico Caggiano: un pò più su di noi!

Federico Caggiano: un pò più su di noi!

Chi è? Ruoli nella Scuola DIABASI® FEDERICO CAGGIANO: CHI È? Federico Caggiano nasce a Potenza, in Basilicata, nel 1988. Già da bambino sviluppa passioni e doti rivolte al mondo dello sport, dal quale rimane piacevolmente colpito, tanto da scegliere questo settore...

leggi tutto
Quadrato dei Lombi: Anatomia e Massaggio

Quadrato dei Lombi: Anatomia e Massaggio

Cenni di Anatomia Inserzioni Area di irradiazione Palpazione Massaggio QUADRATO DEI LOMBI: CENNI DI ANATOMIA Il muscolo quadrato dei lombi è un muscolo bilaterale, profondo e multifunzionale della colonna vertebrale. Collega l’ileo con il lato della colonna vertebrale...

leggi tutto
Roberta Ludovico: un pò più su di noi

Roberta Ludovico: un pò più su di noi

Chi è? Ruoli nella Scuola DIABASI® ROBERTA LUDOVICO: CHI È? Roberta Ludovico nasce a Milano nell’ottobre del 1963. Fin da bambina viene attratta da tutto ciò che è dinamico e in movimento e sviluppa molto preso un buon legame con la natura e con tutto ciò che la...

leggi tutto
CONTATTACI