Con olio di sesamo si intende la sostanza estratta dai semi della pianta di Sesamum indicu, un vegetale ricco di acidi oleico e acido linoleico ,ma anche di minerali come il calcio, utile nel prevenire l’osteoporosi , e il fosforo. Scopriamo quindi nel dettaglio le proprietà dell’olio di sesamo e perché viene utilizzato dal massaggiatore professionista.

Le caratteristiche dell’olio di sesamo

Come abbiamo visto sopra, l’olio di sesamo viene estratto dalla pianta del sesamo, della famiglia delle Peadliaceae: un vegetale che può essere alto anche 50 centimetri ed ha fiori tubulari bianchi con semi molto piccoli. Basti pensare che per ottenere un grammo di olio di sesamo servono ben 500 semi. Il seme del sesamo si presenta in due colorazioni, bianco o nero, a seconda della varietà della pianta e dai due tipi di semi si ottengono due oli di semi diversi. Ad ogni modo da ogni seme si può estrarre dal 40 al 60% di olio di sesamo, in confronto ad esempio con l’olio di oliva: dall’oliva ad esempio la quantità di olio estratto è pari al 15-35%. Le principali zone di coltivazione del sesamo sono l’India,la Birmania, l’Africa, la Cina e gli Stati Uniti. Per quanto riguarda l’Italia l’olio di sesamo si coltiva nelle zone mediterranee meridionali.

I principali benefici dell’olio di sesamo derivano dal fatto che questo olio è ricco di acido oleico e acido linoleico, che rappresentano le principali fonti di grassi Omega 3 e Omega 6.  Per dare alcune indicazioni numeriche la percentuale di acidi oleico e linoleico è del 35 e 50% rispettivamente e tra gli altri grassi saturi presenti, abbondano il palmitico e lo stearico. Ai fini nutrizionali l’olio di sesamo è ricco di ferro, fosforo, rame, magnesio. Ma soprattutto grazie alla buona presenza di calcio e sali minerali, oltre che come olio da massaggio, si utilizza come integratore per bambini e anziani e per chi soffre di osteoporosi.

Viene utilizzato inoltre nella medicina ayurvedica per il massaggio alla testa, al cuoio capelluto e al capello, grazie alla presenza delle vitamine A, E e del gruppo B (B1, B2, B3) ma anche di otto aminoacidi essenziali per il cervello. Non solo olio da massaggio però, come dicevamo. Tra le proprietà dell’olio di sesamo abbiamo la funzione antinfiammatoria, importante per la prevenzione e il benessere della pelle, ma sono presenti  anche le proprietà antivirali e antibatteriche che lo rendono un rimedio incredibile per le malattie della pelle quali i funghi. Infine, l’olio di sesamo presenta tre antiossidanti naturali: la sesamola, la sesamolina e il sesamolo che ne permettono la conservazione  a temperatura ambiente senza che l’olio diventi rancido. Ad esempio, l’olio di lino può, invece, essere conservato solo in frigorifero.

Per l’elevata presenza di antiossidanti quindi, l’olio di sesamo è ideale nella prevenzione dell’invecchiamento e nella lotta ai radicali liberi: la quantità consigliata è di 2 cucchiai da minestra ogni giorno sempre a crudo per non perdere le caratteristiche fondamentali e mantenere il giusto apporto di acidi grassi essenziali.

L’olio di sesamo e le caratteristiche nutrizionali

In India e nell’Asia del Sud l’olio di sesamo è impiegato per realizzare molte pietanze tipiche: chi non conosce i primi piatti di pesce e la cottura delle verdure della Cina e del Giappone, giusto per fare un esempio, magari proprio la tempura. In Africa viene invece impiegato per la preparazione del tahin, la base per l’hummus di ceci. Di recente però l’olio di sesamo è entrato anche nella cucina mediterranea come condimento per la pasta, il risotto, le insalate, ma anche quale ingrediente nella preparazione dell’impasto per dolci e biscotti. Il sapore dell’olio di sesamo è infatti inizialmente dolce per poi lasciare sul palato una sensazione di calore.

Per quanto riguarda il calore, da semi neri si otterrà un olio scuro, tendente al marrone e più comune in Asia; dai semi chiari, invece, l’olio di sesamo avrà una colorazione simile al giallo ambra. Tali semi possono poi essere arrostiti prima della spremitura e il risultato è un olio dal sapore intenso, tipico della cucina cinese o coreana e utilizzato per aromatizzare e pietanza. Dalla pianta del sesamo, oltre dall’olio si può ottenere il til, che deriva dalla spremitura di semi non tostati che avviene a freddo e genera un olio dal sapore più delicato, usato comunemente in India come condimento.

 A cosa serve l’olio di sesamo

Non solo a fare massaggi, come vedremo tra poco. Per uso esterno si può usare per ridurre la forfora, controllare l’acne e rassodare la pelle di viso e corpo. Ecco perché lo troviamo tra gli ingredienti di molti cosmetici, dal sapone allo shampoo. Dato il nostro interesse per il massaggio ribadiamo che l’olio di sesamo era usato fin dall’antichità come base per il massaggio, soprattutto in India e nel Sud dell’Asia. Da sempre chi pratica l’ayurveda utilizza tale olio come base per le sue particolari proprietà e caratteristiche. Anche chi si occupa di cure naturali usa l’olio per la sua capacità di assorbire le proprietà delle erbe con cui è messo a contatto, rafforzandone le proprietà e aiutando la creazione di prodotti ad uso medico o cosmetico. Un esempio?

Se avete la pelle irritata dal sole, da infiammazioni o da eczemi ed eritemi il consiglio è applicare l’olio di sesamo, un rimedio che molte mamme usano anche per l’irritazione da pannolino nel neonato.

Se pensiamo invece all’uso interno l’olio di sesamo ha effetti positivi sulle piastrine e sull’ossigenazione del sangue ma anche sul sistema nervoso e sulla milza. Fondamentale la sua funzione di ricostituente nei bambini a crescita lenta.

Tre (+1) benefici dell’olio di sesamo

L’olio di sesamo è particolarmente importante per la salute dei capelli e della pelle. Vediamo perché.

  1. Nel caso dei capelli aiuta a mantenere il colore naturale e ne previene la caduta ma anche, grazie alla sua azione antibatterica, aiuta a eliminare gli agenti patogeni che possono attaccare il cuoi capelluto o lo stesso capello.
  2. Per quanto riguarda la cura della pelle, sappiamo ormai che l’olio di sesamo è ricco di zinco uno dei minerali più importanti per la pelle. Applicare olio di sesamo, magari associando il beneficio del massaggio, permette di aumentare la luminosità e l’elasticità della pelle riducendo anche i punti neri e le cause di invecchiamento precoce. Non solo. L’olio di sesamo protegge dai raggi solari e dalle tossine che possono penetrare nel corpo attraverso la pelle: in alcuni casi si usa addirittura per il trattamento dei funghi.
  3. Come tutti gli oli vegetali, l’olio di sesamo protegge il cuore e riduce la percentuale di acidi grassi grazie alla presenza del sesamolo e della sesamina abbassando quindi i livelli di colesterolo LDL. Ecco quindi la sua importanza nel ridurre il rischio di arteriosclerosi, proteggendo il cuore dagli infarti e rafforzandolo.

Un ultimo beneficio è la capacità di rafforzare le ossa per la presenza di zinco e calcio e quindi è un alimento da integrare nella dieta di bambini e anziani, in questo caso per arginare l’osteoporosi e la debolezza delle ossa.

Olio di sesamo contro ansia e depressione

Grazie alla presenza di tirosina l’olio di sesamo influenza la produzione di serotonina nel cervello e rende immediatamente più felice chi lo assume. Ecco perché è consigliato a chi soffre di ansia o depressione per modificare in tempi brevi la percezione della realtà circostante.

Curiosità sull’olio di sesamo

In India il sesamo si chiama Tila ovvero piccola particella e secondo i miti indiani il primo seme era il frutto di una goccia di sudore del Signore Vishnu, caduta sulla terra per germogliare e dar vita a un olio alle proprietà straordinarie. Anche in Africa l’olio di sesamo è molto usato nella tradizione sia culinaria sia per la cura della pelle e della cosmesi.

L’olio di sesamo e i massaggi

Cardine della tradizione ayurvedica, l’olio di sesamo nella tradizione orientale è stato utilizzato fin dall’antichità per i massaggi su tutto il corpo. Ma perché ancora oggi i massaggiatori preferiscono utilizzare l’olio di sesamo a differenza di altri oli più comuni? Le motivazione sono presto dette: l’olio di sesamo ha particolari proprietà che lo rendono unico.

Cominciamo con le proprietà organolettiche che permettono di rendere la pelle più morbida immediatamente dopo il massaggio, abbinando alla sensazione di benessere un particolare profumo. Inoltre si tratta di un olio malleabile, che agevola il lavoro delle mani del massaggiatore sul corpo. Oltre a questo l’olio si sesamo ha un’azione lenitiva che permette di evitare irritazioni date dallo sfregamento sulla pelle delle mani del massaggiatore ma anche ridurre arrossamenti e irritazioni preesistenti.

Inoltre abbinare l’olio di sesamo ad altri oli essenziali e profumi permette di rafforzare l’effetto e la loro funzione. In particolare a contatto con la pelle si emana una particolare essenza che aiuta il rilassamento durante il massaggio. Non mancano le proprietà antiossidanti ed elasticizzanti che permettono di trattare inestetismi comuni nella donna, quali cellulite e smagliature.

Olio di sesamo e massaggio ayurvedico

I massaggiatori che praticano il massaggio ayurvedico sono quelli che utilizzano maggiormente l’olio di sesamo, che può essere applicato su tutto il corpo testa compresa e anche ingerito per la pulizia ayurvedica del cavo orale. Data la sua particolare delicatezza è indicato a chi soffre di allergie ma anche a bambini e neonati e viene utilizzato sia puro, sia mescolato ad altri oli da massaggio. In particolare è un olio apprezzato dal massaggiatore per due proprietà specifiche:

  1. È un tonificante per la pelle e rigenerante del tessuto cutaneo e si utilizza in particolare nel massaggio Vata per l’azione riscaldante ed emolliente. L’effetto è la riduzione della pelle secca soprattutto in inverno.
  2. E’ defaticante e decontratturante e porta immediato sollievo a dolori ai muscoli e alle articolazioni. Non dovrebbe quindi mai mancare non solo nel massaggio ayurvedico ma anche in quello sportivo per la sua azione decontratturante. Si utilizza, infatti, per migliorare la circolazione sanguigna ma anche – ingerito – ripristinare la pressione e il livello degli zuccheri nel sangue.

Infine l’ayurveda apprezza l’olio di sesamo per la ricchezza in antiossidanti e la sua azione contro i radicali liberi: si tratta di un olio perfetto per la protezione e la rigenerazione della pelle ma anche come emolliente cutaneo. Non presenta, infatti, controindicazioni ed è facilmente assorbito da ogni tipo di pelle: ottima l’azione antiage per il corpo e l’effetto tonificante della cute. E’ anche adatto per la prepazione di maschere viso naturali e come addolcente della pelle scottata dai raggi del sole al posto del classico doposole.

Olio di sesamo: dove si compra

Viste le innumerevoli proprietà dell’olio di sesamo, ne consigliamo l’acquisto al massaggiatore professionista che decida di dare ai suoi clienti un prodotto delicato e anallergico, ideale per donare benessere ma anche migliorare immediatamente lo stato della pelle. In molti ci chiedete dove si compra l’olio di sesamo e la risposta è semplice: sul nostro shop  DIABASI® nel formato da un litro. Si tratta di olio di sesamo puro, spremuto a freddo e privo di OGM adatto ad ogni massaggiatore ma anche  a chi volesse utilizzare questo prodotto come integratore alimentare, dati i numerosi benefici.

Per quanto riguarda la modalità di conservazione dell’olio di sesamo, grazie alla presenza di sesamola, sesamolina e sesamolo quest’olio non si altera facilmente e non è necessario conservarlo in frigorifero. Il consiglio però è di scegliere sempre un olio ricavato da spremitura  a freddo – come quello che trovi nello shop DIABASI®  -, unica lavorazione che preserva le proprietà dell’olio di sesamo mantenendole nel tempo.

Quanto costa l’olio di sesamo?

1 litro di olio di sesamo spremuto a freddo è oggi disponibile al prezzo di 24,90 euro (prezzo che può subire variazioni o modifiche).

NB: gli articoli contenuti in questa sezione hanno puro scopo divulgativo/informativo e non intendono sostituire il parere del medico. I contenuti di cui sopra pertanto non sostituiscono le pagine ufficiali dei corsi e dei prodotti, dove, invece, sono presenti informazioni aggiornate e dettagliate.