1. Home
  2. /
  3. Blog
  4. /
  5. Anatomia
  6. /
  7. Muscolo Gran Dentato:...

Il muscolo gran dentato o dentato anteriore, localizzato sul lato della gabbia, origina dalla superficie esterna delle prime 8 o 9 costole e si inserisce sulla superficie costale del bordo mediale della scapola.

Le sue azioni principali sono quelle di abdurre, deprimere e ruotare superiormente la scapola e, a inserzione fissa, aiutare l’inspirazione forzata.

Assolve varie funzioni nel corpo: insieme al piccolo pettorale fissa la scapola al torace, durante le attività di carico sulle braccia, come lo spingere. Lavora quindi insieme ai muscoli pettorali e si oppone ai muscoli romboidi.

Muscolo profondo rispetto al sottoscapolare tra la scapola e il torace, ha l’inserzione in comune con i romboidi sul bordo mediale della scapola

Lavora, insieme al muscolo trapezio, per ottenere il massimo ROM durante le attività di elevazione.

Può essere usato per la respirazione forzata insieme al diaframma, agli intercostali esterni, al piccolo pettorale, agli scaleni e ai muscoli che hanno inserzione sul torace.

7

Indice

Palpazione del muscolo gran dentato anteriore

Chiedere al cliente di posizionarsi disteso su un fianco con il braccio teso verso l’avanti, posizionarsi dietro al cliente e cercare la porzione laterale della scapola. Una volta trovato, palpare anteriormente e inferiormente in direzione delle coste. Seguire ciascuna sezione del ventre muscolare verso la sua inserzione costale. Far abdurre la scapola contro resistenza per riuscire a localizzare il muscolo in maniera corretta.

Dolore

Il dolore che possiamo percepire al muscolo dentato anteriore spesso si traduce in dolore al torace, schiena o al braccio.
Queste difficoltà possono rendere difficile alzare il braccio sopra la testa e per effettuare i soliti movimenti con il braccio e la spalla. Si può verificare:

  • dolore al braccio o alla mano
  • difficoltà di respirazione profonda
  • sensibilità
  • strettezza
  • dolore al petto o il seno

In questi casi è bene prendere in considerazione anche altre parti muscolari, da trattare, quali: gran dorsale, grande rotondo, piccolo pettorale e romboidi.

Il dolore al dentato anteriore è comune negli sport con movimenti ripetitivi, come il nuoto, il tennis o il sollevamento pesi (specialmente con quelli pesanti).
La ripetitività del movimento in essere o uno sforzo eccessivo può causare infiammazione del muscolo dentato.
Da non sottovalutare il dolore riferito ai Punti Trigger del dentato anteriore che si localizza all’altezza del petto (detto dolore interscapolare) e in alcuni casi si proietta lungo il braccio addirittura giungendo fino alla mano.
Il dolore può essere intenso, persistente, refrattario e presente anche durante il riposo ma in casi meno gravi può comparire solo durante un evento scatenante come ad esempio una corsa, una forte spinta o a causa di un forte stress e ansia.

Oltre al dolore, i Trigger Points possono causare sintomi respiratori molto fastidiosi, in particolare una sensazione di incapacità a riempire i polmoni di aria.
Un’ispirazione profonda può causare un dolore molto intenso e acuto.

Un altro danno frequente del muscolo dentato ha origine dalla gabbia toracica e si inserisce all’apice della scapola sul bordo mediale ed è comunemente chiamato Scapola alata.

La sua azione fa ruotare verso l’alto la parte inferiore della scapola quando solleviamo il braccio e ne può causare una paralisi. 

Cause

Le cause più comuni di dolore muscolare includono:

  • tensione
  • stress
  • uso eccessivo
  • lesioni di lieve entità

Quando il muscolo viene sottoposto a stress continui e a traumi ripetuti che possono farci male, la nostra scapola si affida a tutta una serie di muscoli per legarsi al corpo.
A volte il dolore può anche derivare dalla sindrome del dolore miofasciale anteriore (SAMPS).
La SAMPS difficile da diagnosticare, si manifesta con un forte dolore al petto, ma può anche causare dolore al braccio o alla mano.
È una rara sindrome da dolore miofasciale.

Rimedi comuni

Si considerano efficaci sia per la riduzione del dolore che per attenuare i fastidi da infiammazione del muscolo di riferimento:

Il Massaggio Decontratturante che sciogliendo e distendendo i muscoli ha uno scopo terapeutico, attraverso la manipolazione di una zona ben precisa scioglie e distende i muscoli alleviando il dolore nella parte colpita da infiammazione.

Il Massaggio Posturale che riduce stress e tensioni muscolari e l’uso delle dita, nocche e pugni permette di rilassare i muscoli tesi e riduce la loro rigidità.

Infine, soprattutto per le continue sollecitazioni dei trigger point, citati precedentemente, al fine di ristabilire equilibrio muscolare e fluidità è consigliabile il Massaggio dei Trigger Point che lavora su dei punti localizzati (trigger) nel muscolo la cui individuazione e palpazione innesca un dolore progressivo e molto intenso.

Se il dolore si manifesta solo in alcune occasioni o per effetto di movimenti bruschi o provocati da scatti improvvisi, possiamo ricorrere anche a un Massaggio Massoterapico del benessere, che grazie alla produzione di calore aiuta ad allentare la rigidità muscolare.

Infine, se il dolore persiste, possiamo ricorrere ad alcuni Oli Essenziali antinfiammatori e antidolorifici quali:

DIABASI® ESSENTHIA TOUCH4JOY: durante il massaggio svolge un’azione antinfiammatoria agendo sulle tensioni della schiena e del torace, sciogliendo le tensioni muscolari durante il massaggio.

DIABASI® ESSENTHIA TOUCH4HOT: riduce progressivamente il dolore provocato da tensioni muscolari. Agisce sullo sviluppo muscolare migliorandolo. È un potente antidolorifico che calma nervi e muscoli, allevia crampi e spasmi muscolari.

DIABASI® ESSENTHIA EUCALIPTO: per sedare contratture muscolari e dolori muscolo scheletrici, utilizzarne 10 gocce durante il massaggio massoterapico.

DIABASI® ESSENTHIA ABETE BIANCO: consigliato durante il massaggio Trigger Point puro direttamente sui punti da stimolare.

Decontratturante e decongestionante, utile quindi anche durante e dopo l’attività sportiva.

DIABASI® ESSENTHIA LAVANDA: ansiolitico, antidepressivo e sedativo del sistema nervoso centrale, aiuta ad alleviare lo stress e l’affaticamento da attività quotidiane, dona benessere e attiva i recettori del buon umore.

Esercizi per il muscolo gran dentato

Per quanto riguarda l’allenamento e l’esercizio fisico, il dentato anteriore risulta fondamentale durante tutti gli esercizi di spinta, nei quali viene richiesta rotazione del busto e della scapola.
Questo muscolo è molto sviluppato nei sollevatori olimpici perché svolgono molti esercizi di alzate al di sopra della loro testa.
In questi esercizi è necessaria una rotazione esterna della scapola con elevazione dell’omero oltre i 90°, permettendo la crescita e la stabilizzazione del muscolo gran dentato.

Military press

Manteniamo una posizione eretta, sollevando un bilanciere sopra la testa per 15 secondi, le gambe completamente distese con addome contratto e senza compensare con movimenti di altri muscoli.
Ripetere 5 volte con una pausa tra l’uno e l’altro di 10 secondi. Eseguendo questo esercizio in modo corretto si ha una rotazione della scapola che coinvolge in modo ottimale il gran dentato.

Lento avanti con manubri in piedi

L’esecuzione è molto simile a quella della military press con l’unica differenza che è svolta con dei manubri, invece del bilanciere. Può essere fatto contemporaneamente con due manubri oppure con un manubrio alla volta.
Usando due manubri si ha meno equilibrio e il dentato anteriore viene più sollecitato dovendo stabilizzare maggiormente il corpo.

Scrollate sopra la testa

Questo esercizio viene effettuato con un bilanciere o con due manubri sollevati sopra la testa. Poi si sollevano le spalle avvicinandole verso le orecchie. Si tiene la posizione 15-20 secondi poi si ripete. Questo esercizio può essere considerato come un movimento di spinta in quanto allontana il petto dal pavimento.
Diversi studi hanno mostrato come l’attivazione del gran dentato aumenti di volta in volta aumentando l’angolo di elevazione della spalla.

In palestra sono consigliati esercizi per irrobustire il muscolo dentato come: 

  • Alzate Laterali sopra i 90°
  • Push-up 
  • Push up plus

Condividi questo articolo

DIVENTA PROMOTER 

Vuoi Lavorare con noi e diventare Promoter della linea di Oli Essenziali e Integratori Diabasi®?

olio essenziale di arancio dolce

Diventa Massaggiatore e Lavora Subito!

Cerca il Massaggiatore più vicino a Te!

Scopri tanti prodotti per te e per il Benessere!

Articoli Correlati

Artrite Reumatoide: Cos’è, Sintomi, Cause, Rimedi

Artrite Reumatoide: Cos’è, Sintomi, Cause, Rimedi

Cos'è e come nasce Cause Sintomi Rimedi farmacologici Rimedi naturali Prevenzione Alimentazione e artrite reumatoide Cos'è e come nasce L’artrite reumatoide siglata AR è una malattia infiammatoria cronica del sistema, definita autoimmune, che colpisce in modo...

leggi tutto
Strappo muscolare: cos’è’, cause, rimedi

Strappo muscolare: cos’è’, cause, rimedi

Cos’è Cause Sintomi Rimedi Prevenzione Cos’è Lo strappo muscolare rappresenta per il muscolo la lesione più grave, la quale provoca la rottura di diverse fibre del muscolo stesso. Normalmente questo tipo di lesione si verifica a causa di un eccessivo sovraccarico di...

leggi tutto

Disclaimer:

Gli articoli contenuti in questa sezione hanno puro scopo divulgativo/informativo e non intendono sostituire il parere del medico. I contenuti di cui sopra pertanto non sostituiscono le pagine ufficiali dei corsi e dei prodotti, dove, invece, sono presenti informazioni aggiornate e dettagliate.